~ SALMO 90

Una preghiera di Mosè, l'uomo di Dio.
Signore, sei stato il nostro rifugio per tutte le generazioni.

Prima che nascessero le montagne, la terra e il mondo generassero, dall'eternità all'eternità tu sei Dio.

Mille anni nei tuoi occhi sono solo un ieri,

Ma gli umani tornate alla polvere, dicendo: "Ritornate, mortali!"

Prima che passi la veglia nella notte, li hai condotti alla loro fine; scompaiono come il sonno all'alba; sono come l'erba che muore.

Germoglia verde al mattino; di sera è secco e appassito.

Veramente siamo consumati dalla tua ira, pieni di terrore dalla tua ira.

Hai tenuto davanti a te le nostre colpe, i nostri peccati nascosti esposti alla tua vista.

La nostra vita svanisce sotto la tua ira; i nostri anni finiscono come un sospiro.

Settanta è la somma dei nostri anni, o ottanta, se siamo forti; la maggior parte sono dolore e fatica; passano velocemente, siamo quasi andati.

Chi comprende la tua terribile rabbia?

La tua ira corrisponde alla paura che ispira.

Insegnaci a contare rettamente i nostri giorni, affinché possiamo acquistare la saggezza del cuore.

Rallegrati, o Signore! Per quanto?

Abbi pietà dei tuoi servi!

Riempici all'alba del tuo amore, affinché tutti i nostri giorni cantiamo di gioia.

Rallegraci per quanti giorni ci hai umiliato, per quanti anni abbiamo visto guai.

Mostra le tue opere ai tuoi servi, la tua gloria ai loro figli.

Il favore del Signore nostro Dio sia nostro.

Prospera il lavoro delle nostre mani!

Prospera il lavoro delle nostre mani! ?
~ SALMO 90 Una preghiera di Mosè, l'uomo di Dio. Signore, sei stato il nostro rifugio per tutte le generazioni. Prima che nascessero le montagne, la terra e il mondo generassero, dall'eternità all'eternità tu sei Dio. Mille anni nei tuoi occhi sono solo un ieri, Ma gli umani tornate alla polvere, dicendo: "Ritornate, mortali!" Prima che passi la veglia nella notte, li hai condotti alla loro fine; scompaiono come il sonno all'alba; sono come l'erba che muore. Germoglia verde al mattino; di sera è secco e appassito. Veramente siamo consumati dalla tua ira, pieni di terrore dalla tua ira. Hai tenuto davanti a te le nostre colpe, i nostri peccati nascosti esposti alla tua vista. La nostra vita svanisce sotto la tua ira; i nostri anni finiscono come un sospiro. Settanta è la somma dei nostri anni, o ottanta, se siamo forti; la maggior parte sono dolore e fatica; passano velocemente, siamo quasi andati. Chi comprende la tua terribile rabbia? La tua ira corrisponde alla paura che ispira. Insegnaci a contare rettamente i nostri giorni, affinché possiamo acquistare la saggezza del cuore. Rallegrati, o Signore! Per quanto? Abbi pietà dei tuoi servi! Riempici all'alba del tuo amore, affinché tutti i nostri giorni cantiamo di gioia. Rallegraci per quanti giorni ci hai umiliato, per quanti anni abbiamo visto guai. Mostra le tue opere ai tuoi servi, la tua gloria ai loro figli. Il favore del Signore nostro Dio sia nostro. Prospera il lavoro delle nostre mani! Prospera il lavoro delle nostre mani! ?
1
0 Comments 1 Shares