• Cesare Sacchetti : Le prime stime sul pubblico che raggiungerà la piattaforma di Trump si aggirano intorno ai 75 milioni di persone. E questo è solo l'inizio di ciò che può fare questo social. Una volta che i nuovi iscritti si renderanno conto che su questa piattaforma ci sarà possibilità di esprimersi liberamente e di fare libera informazione senza alcuna mannaia della censura che cala dall'alto, il numero di iscritti andrà alle stelle. Questa è molto di più che la semplice creazione di una nuova piattaforma. Questo è un colpo tremendo alla macchina della propaganda mediatica in mano al potere mondialista.
    https://thehill.com/policy/technology/578557-host-of-trump-social-media-platform-expecting-more-than-75m-users
    Cesare Sacchetti : Le prime stime sul pubblico che raggiungerà la piattaforma di Trump si aggirano intorno ai 75 milioni di persone. E questo è solo l'inizio di ciò che può fare questo social. Una volta che i nuovi iscritti si renderanno conto che su questa piattaforma ci sarà possibilità di esprimersi liberamente e di fare libera informazione senza alcuna mannaia della censura che cala dall'alto, il numero di iscritti andrà alle stelle. Questa è molto di più che la semplice creazione di una nuova piattaforma. Questo è un colpo tremendo alla macchina della propaganda mediatica in mano al potere mondialista. https://thehill.com/policy/technology/578557-host-of-trump-social-media-platform-expecting-more-than-75m-users
    THEHILL.COM
    Host of Trump social media platform expecting more than 75M users
    The internet infrastructure company that will host former President Trump’s new social media platform says it expects the network to have more than 75 million users.
    0 Comments 0 Shares
  • YouTube elimina "temporaneamente" un canale di notizie di sinistra
    #YouTube #censura #BigTech #NovaraMedia #sinistra
    https://guruhitech.com/youtube-elimina-temporaneamente-un-canale-di-notizie-di-sinistra/
    YouTube elimina "temporaneamente" un canale di notizie di sinistra #YouTube #censura #BigTech #NovaraMedia #sinistra https://guruhitech.com/youtube-elimina-temporaneamente-un-canale-di-notizie-di-sinistra/
    0 Comments 0 Shares
  • Youtube censura il canale di Bolsonaro https://www.repubblica.it/esteri/2021/10/26/news/brasile_youtube_stop_a_canale_bolsonaro_per_false_notizie_sul_covid-323768342/amp/
    Youtube censura il canale di Bolsonaro https://www.repubblica.it/esteri/2021/10/26/news/brasile_youtube_stop_a_canale_bolsonaro_per_false_notizie_sul_covid-323768342/amp/
    WWW.REPUBBLICA.IT
    Brasile: YouTube, stop a canale Bolsonaro per false notizie sul Covid
    E' la seconda volta che il presidente brasiliano viola le "norme comunitarie" della piattaforma
    0 Comments 0 Shares
  • Il social nertwork di Trump fa tremare Big Tech
    #TruthSocial #Truth #Trump #socialmedia #socialnetwork #Facebook #Twitter #borsa #WallStreet #censura #BigTech
    https://guruhitech.com/il-social-nertwork-di-trump-fa-tremare-big-tech/
    Il social nertwork di Trump fa tremare Big Tech #TruthSocial #Truth #Trump #socialmedia #socialnetwork #Facebook #Twitter #borsa #WallStreet #censura #BigTech https://guruhitech.com/il-social-nertwork-di-trump-fa-tremare-big-tech/
    0 Comments 0 Shares
  • Si allarga sempre più, e diventa sempre più inquietante, il solco tra l'Italia governata dal regime pandemico-emergenzialista e il resto dell'Europa.
    Europa che ha assistito con stupore all'incomprensibile ricatto del lasciapassare vaccinale obbligatorio per lavorare - in controtendenza stridente con l'abolizione di ogni misura d'emergenza in quasi tutti gli altri paesi - e ora assiste allibita alla repressione poliziesca scatenata dal regime contro l'ondata di proteste suscitata dalla sua ottusa prepotenza, dal suo disegno di controllo sociale totale.
    Viviamo sempre più in una distopia, in una bolla di psicosi autoritaria. Completata dall'uso vergognosamente propagandistico a senso unico dei media, impensabile in qualunque democrazia europea, e dalla censura e distorsione totale esercitata dai mezzi di comunicazione nei confronti di ogni voce dissenziente. Al punto che - a parte canali social e digitali che "bucano" la coltre ufficiale - dobbiamo aprire siti, tv e giornali esteri per sapere quello che accade entro i nostri confini.
    Proprio come capitava ... beh, lo sapete quando capitava.

    Si allarga sempre più, e diventa sempre più inquietante, il solco tra l'Italia governata dal regime pandemico-emergenzialista e il resto dell'Europa. Europa che ha assistito con stupore all'incomprensibile ricatto del lasciapassare vaccinale obbligatorio per lavorare - in controtendenza stridente con l'abolizione di ogni misura d'emergenza in quasi tutti gli altri paesi - e ora assiste allibita alla repressione poliziesca scatenata dal regime contro l'ondata di proteste suscitata dalla sua ottusa prepotenza, dal suo disegno di controllo sociale totale. Viviamo sempre più in una distopia, in una bolla di psicosi autoritaria. Completata dall'uso vergognosamente propagandistico a senso unico dei media, impensabile in qualunque democrazia europea, e dalla censura e distorsione totale esercitata dai mezzi di comunicazione nei confronti di ogni voce dissenziente. Al punto che - a parte canali social e digitali che "bucano" la coltre ufficiale - dobbiamo aprire siti, tv e giornali esteri per sapere quello che accade entro i nostri confini. Proprio come capitava ... beh, lo sapete quando capitava.
    0 Comments 0 Shares
  • https://stopcensura.online/rapporto-iss-sinagra-ora-la-magistratura-intervenga-contro-politici-giornalisti-e-virologi/
    https://stopcensura.online/rapporto-iss-sinagra-ora-la-magistratura-intervenga-contro-politici-giornalisti-e-virologi/
    1
    0 Comments 0 Shares
  • Tra pochi giorni si terrà la prima udienza della causa di risarcimento danni avanzata contro il governo a seguito del lockdown dichiarato nel 2020 sprovvisto dei requisiti di necessità e proporzionalità. Una delle prospettazioni del ponderoso atto ineriva la prova che la mortalità attribuita alla malattia covid 19, fosse stata dolosamente alterata per eccesso con la specifica finalità di creare un allarmismo funzionale alle misure emergenziali del tutto sproporzionate attuate. Era stata criticata anche, nell'atto giudiziario che comincia il suo iter istruttorio, l'omissione dello svolgimento delle autopsie. Era stato evidenziato come le poche svolte avessero confermato che la riconducibilità della mortalità al covid19 fosse assolutamente marginale. Il recentissimo report dell'Istituto superiore di sanità, passato sostanzialmente inosservato per la solita censura attuata dal mainstream, segnala che secondo il campione statistico di cartelle cliniche raccolte dall'istituto solo il 2,9 dei decessi registrati dalla fine del mese di febbraio 2020 sarebbe dovuto al covid 19. Quindi dei 130.468 decessi registrati dalle statistiche ufficiali al momento della preparazione del nuovo rapporto solo 3783 sarebbero dovuti alla potenza del virus in sé. L'interpretazione del segnale che proviene dalla pubblicazione di questi dati è inequivocabile: qualche topo comincia scappare dalla barca che affonda.
    Tra pochi giorni si terrà la prima udienza della causa di risarcimento danni avanzata contro il governo a seguito del lockdown dichiarato nel 2020 sprovvisto dei requisiti di necessità e proporzionalità. Una delle prospettazioni del ponderoso atto ineriva la prova che la mortalità attribuita alla malattia covid 19, fosse stata dolosamente alterata per eccesso con la specifica finalità di creare un allarmismo funzionale alle misure emergenziali del tutto sproporzionate attuate. Era stata criticata anche, nell'atto giudiziario che comincia il suo iter istruttorio, l'omissione dello svolgimento delle autopsie. Era stato evidenziato come le poche svolte avessero confermato che la riconducibilità della mortalità al covid19 fosse assolutamente marginale. Il recentissimo report dell'Istituto superiore di sanità, passato sostanzialmente inosservato per la solita censura attuata dal mainstream, segnala che secondo il campione statistico di cartelle cliniche raccolte dall'istituto solo il 2,9 dei decessi registrati dalla fine del mese di febbraio 2020 sarebbe dovuto al covid 19. Quindi dei 130.468 decessi registrati dalle statistiche ufficiali al momento della preparazione del nuovo rapporto solo 3783 sarebbero dovuti alla potenza del virus in sé. L'interpretazione del segnale che proviene dalla pubblicazione di questi dati è inequivocabile: qualche topo comincia scappare dalla barca che affonda.
    1
    0 Comments 2 Shares
  • METODO DI BELLA, IL VALORE DELL'IVERMECTINA: il nuovo intervento del Dott. Giuseppe Di Bella andato in onda ieri 20/10 su Telecolor.

    "Bologna 21/10/2021,
    Alla cortese attenzione degli iscritti alla newsletter:
    vi invio questa mia intervista oggi reperibile solo su facebook (essendo stata censurata su Youtube): https://www.facebook.com/Telecolor18/videos/243666367811354
    in difesa della razionalità e scientificità dell’operato dei colleghi delle Terapia Domiciliari e di Ippocrate org, che hanno soccorso e salvato tanti ammalati di covid, della loro minacciosa diffamazione da parte del regime e dei valori clinici ed etici del loro operato.
    Ho cercato di documentare l’estrema gravità della situazione che viviamo, che non ha precedenti per disprezzo della verità, del dato scientifico, della salute e vita della gente.
    In estrema sintesi ho accennato ai potenziali eventi avversi dei vaccini e della documentata efficacia in assenza di tossicità alle dosi terapeutiche di farmaci efficaci anticovid oggetto di grave disinformazione e interessata falsificazione dei mainstream.
    Vi ringrazio dell’attenzione e saluto cordialmente.
    Giuseppe Di Bella".
    METODO DI BELLA, IL VALORE DELL'IVERMECTINA: il nuovo intervento del Dott. Giuseppe Di Bella andato in onda ieri 20/10 su Telecolor. "Bologna 21/10/2021, Alla cortese attenzione degli iscritti alla newsletter: vi invio questa mia intervista oggi reperibile solo su facebook (essendo stata censurata su Youtube): https://www.facebook.com/Telecolor18/videos/243666367811354 in difesa della razionalità e scientificità dell’operato dei colleghi delle Terapia Domiciliari e di Ippocrate org, che hanno soccorso e salvato tanti ammalati di covid, della loro minacciosa diffamazione da parte del regime e dei valori clinici ed etici del loro operato. Ho cercato di documentare l’estrema gravità della situazione che viviamo, che non ha precedenti per disprezzo della verità, del dato scientifico, della salute e vita della gente. In estrema sintesi ho accennato ai potenziali eventi avversi dei vaccini e della documentata efficacia in assenza di tossicità alle dosi terapeutiche di farmaci efficaci anticovid oggetto di grave disinformazione e interessata falsificazione dei mainstream. Vi ringrazio dell’attenzione e saluto cordialmente. Giuseppe Di Bella".
    1
    0 Comments 1 Shares
  • Cesare Sacchetti : Questo è stato ciò che è accaduto quando Trump ha annunciato il lancio della sua piattaforma social. A sinistra, vediamo il crollo di Twitter sui mercati. A destra, vediamo l'ascesa della società di Trump che gestisce il suo social. E questo è soltanto l'inizio. Non dobbiamo dimenticare che Trump ha trascinato in tribunale Twitter e Facebook chiedendo loro centinaia di milioni di dollari di risarcimento danni per la censura praticata contro di lui e contro migliaia di persone. A questo proposito, esistono serie possibilità che Trump vinca la sua battaglia legale. Persino i media mainstream in mano al potere finanziario internazionale, quali il Wall Street Journal, sono stati costretti a riconoscerlo. Quando i social lo scorso 6 gennaio chiusero i profili del Presidente degli Stati Uniti commisero un atto eversivo contro il comandante in capo della nazione. Ora Trump sta per presentare il conto a coloro che hanno partecipato a quel colpo di Stato.
    https://t.me/Qtah_17/8558
    Cesare Sacchetti : Questo è stato ciò che è accaduto quando Trump ha annunciato il lancio della sua piattaforma social. A sinistra, vediamo il crollo di Twitter sui mercati. A destra, vediamo l'ascesa della società di Trump che gestisce il suo social. E questo è soltanto l'inizio. Non dobbiamo dimenticare che Trump ha trascinato in tribunale Twitter e Facebook chiedendo loro centinaia di milioni di dollari di risarcimento danni per la censura praticata contro di lui e contro migliaia di persone. A questo proposito, esistono serie possibilità che Trump vinca la sua battaglia legale. Persino i media mainstream in mano al potere finanziario internazionale, quali il Wall Street Journal, sono stati costretti a riconoscerlo. Quando i social lo scorso 6 gennaio chiusero i profili del Presidente degli Stati Uniti commisero un atto eversivo contro il comandante in capo della nazione. Ora Trump sta per presentare il conto a coloro che hanno partecipato a quel colpo di Stato. https://t.me/Qtah_17/8558
    T.ME
    Qtah
    Here I’ll show you how it’s going today in a simple way 🇺🇸 #MAGA @Qtah_17
    0 Comments 0 Shares
  • I DATI UFFICIALI SUI DECESSI EFFETTIVAMENTE ATTRIBUIBILI AL VIRUS SARS COV 2 ED ALLA MALATTIA COVID 19 :I TOPI COMINCIANO A SCAPPARE Tra pochi giorni si terrà la prima udienza della causa di risarcimento danni avanzata contro il governo a seguito del lockdown dichiarato nel 2020 sprovvisto dei requisiti di necessità e proporzionalità. Una delle prospettazioni del ponderoso atto ineriva la prova che la mortalità attribuita alla malattia covid 19, fosse stata dolosamente alterata per eccesso con la specifica finalità di creare un allarmismo funzionale alle misure emergenziali del tutto sproporzionate attuate. Era stata criticata anche, nell'atto giudiziario che comincia il suo iter istruttorio, l'omissione dello svolgimento delle autopsie. Era stato evidenziato come le poche svolte avessero confermato che la riconducibilità della mortalità al covid19 fosse assolutamente marginale. Il recentissimo report dell'Istituto superiore di sanità, passato sostanzialmente inosservato per la solita censura attuata dal mainstream, segnala che secondo il campione statistico di cartelle cliniche raccolte dall'istituto solo il 2,9 dei decessi registrati dalla fine del mese di febbraio 2020 sarebbe dovuto al covid 19. Quindi dei 130.468 decessi registrati dalle statistiche ufficiali al momento della preparazione del nuovo rapporto solo 3783 sarebbero dovuti alla potenza del virus in sé. L'interpretazione del segnale che proviene dalla pubblicazione di questi dati è inequivocabile: qualche topo comincia scappare dalla barca che affonda. https://santalex.eu/causa-risarcimento
    I DATI UFFICIALI SUI DECESSI EFFETTIVAMENTE ATTRIBUIBILI AL VIRUS SARS COV 2 ED ALLA MALATTIA COVID 19 :I TOPI COMINCIANO A SCAPPARE Tra pochi giorni si terrà la prima udienza della causa di risarcimento danni avanzata contro il governo a seguito del lockdown dichiarato nel 2020 sprovvisto dei requisiti di necessità e proporzionalità. Una delle prospettazioni del ponderoso atto ineriva la prova che la mortalità attribuita alla malattia covid 19, fosse stata dolosamente alterata per eccesso con la specifica finalità di creare un allarmismo funzionale alle misure emergenziali del tutto sproporzionate attuate. Era stata criticata anche, nell'atto giudiziario che comincia il suo iter istruttorio, l'omissione dello svolgimento delle autopsie. Era stato evidenziato come le poche svolte avessero confermato che la riconducibilità della mortalità al covid19 fosse assolutamente marginale. Il recentissimo report dell'Istituto superiore di sanità, passato sostanzialmente inosservato per la solita censura attuata dal mainstream, segnala che secondo il campione statistico di cartelle cliniche raccolte dall'istituto solo il 2,9 dei decessi registrati dalla fine del mese di febbraio 2020 sarebbe dovuto al covid 19. Quindi dei 130.468 decessi registrati dalle statistiche ufficiali al momento della preparazione del nuovo rapporto solo 3783 sarebbero dovuti alla potenza del virus in sé. L'interpretazione del segnale che proviene dalla pubblicazione di questi dati è inequivocabile: qualche topo comincia scappare dalla barca che affonda. https://santalex.eu/causa-risarcimento
    causa-risarcimento - Studio Legale - Avv. Mauro Sandri
    Il sito ufficiale - causa-risarcimento
    0 Comments 0 Shares
No data to show
No data to show
No data to show
No data to show