• 馃挱Saggezza...in parabola馃挱

    I Tre ostacoli

    Un giorno un Maestro accolse tre candidati che volevano diventare suoi discepoli.
    Al primo incontro il Maestro iniziò a comportarsi in modo eccentrico a tavola, facendo discorsi assurdi e avendo atteggiamenti strani. Disse anche talune parolacce e mangiò il suo cibo con le mani, asciugandosi la bocca al polsino della camicia. Uno di questi tre discepoli se ne andò, scandalizzato da questo atteggiamento.
    Il secondo fu avvisato dai discepoli anziani (istruiti così dal Maestro) che questi era un truffatore, che si stavano organizzando per fargliela pagare e che lui doveva stare ben attento a fidarsi di un uomo così. Anche il secondo uscì dal gruppo.
    Al terzo il Maestro proibì categoricamente di prendere la parola ogni volta che la chiedeva e di porre qualsiasi tipo di domande.
    Anche il terzo se ne andò, sdegnato ed offeso.

    Quando il Maestro fu solo con i suoi allievi disse:
    “Il comportamento di coloro che se ne sono andati illustra tre validi concetti:
    Il primo “non giudicare a prima vista”.
    Il secondo “non giudicare cose di grande importanza da ciò che dicono gli altri”.
    Il terzo “non fare della tua percezione di stima ed apprezzamento altrui il metro per il tuo giudizio su di loro.”

    馃挱Saggezza...in parabola馃挱 I Tre ostacoli Un giorno un Maestro accolse tre candidati che volevano diventare suoi discepoli. Al primo incontro il Maestro iniziò a comportarsi in modo eccentrico a tavola, facendo discorsi assurdi e avendo atteggiamenti strani. Disse anche talune parolacce e mangiò il suo cibo con le mani, asciugandosi la bocca al polsino della camicia. Uno di questi tre discepoli se ne andò, scandalizzato da questo atteggiamento. Il secondo fu avvisato dai discepoli anziani (istruiti così dal Maestro) che questi era un truffatore, che si stavano organizzando per fargliela pagare e che lui doveva stare ben attento a fidarsi di un uomo così. Anche il secondo uscì dal gruppo. Al terzo il Maestro proibì categoricamente di prendere la parola ogni volta che la chiedeva e di porre qualsiasi tipo di domande. Anche il terzo se ne andò, sdegnato ed offeso. Quando il Maestro fu solo con i suoi allievi disse: “Il comportamento di coloro che se ne sono andati illustra tre validi concetti: Il primo “non giudicare a prima vista”. Il secondo “non giudicare cose di grande importanza da ciò che dicono gli altri”. Il terzo “non fare della tua percezione di stima ed apprezzamento altrui il metro per il tuo giudizio su di loro.”
    0 Comments 0 Shares
  • Instagram: come bloccare i commenti offensivi su foto e streaming
    #Instagram #blocco #parolacce #insulti #commenti #privacy #socialmedia
    https://guruhitech.com/instagram-come-bloccare-i-commenti-offensivi-su-foto-e-streaming/
    Instagram: come bloccare i commenti offensivi su foto e streaming #Instagram #blocco #parolacce #insulti #commenti #privacy #socialmedia https://guruhitech.com/instagram-come-bloccare-i-commenti-offensivi-su-foto-e-streaming/
    0 Comments 0 Shares
  • La gente avverte sulla propria pelle il peso di certi scandali e si domanda perché la politica non provveda a dare una ripulita all’ambiente chiacchierato dei giudici, da troppo tempo travolti da sospetti. La vicenda di Palamara è emblematica. Il libro di Alessandro Sallusti che la narra per filo e per segno ha fatto un buco nell’acqua. Il volume ha venduto una montagna di copie, prova che il popolo non è indifferente al tema giudiziario.

    Nessuno fa chiarezza, neppure il Quirinale – Nonostante ciò non c’è stata una sola autorità che sia intervenuta per compiere un minimo di chiarezza. Nemmeno il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, pur essendo il numero uno della magistratura, ha fatto sentire la propria voce in materia, come se il marasma denunciato dal suddetto Palamara non lo sfiorasse affatto. In quale maniera si motiva codesta noncuranza riguardo a una questione tanto delicata quanto burrascosa? Non abbiamo parole, ma solamente parolacce.

    Quirinale tace come corpo morto

    L’importante è che a nessuno venga in mente di istituire una commissione parlamentare di inchiesta, l’ennesima inutile da quando esiste la Repubblica. Siamo tutti consapevoli che deputati e senatori sono capaci soltanto di parlare a vuoto. Intanto attendiamo un segnale dal Quirinale che non può sopportare ancora a lungo di assistere allo sfacelo in atto. Non ritengo debba intervenire in chiave poliziesca per porre ordine in un settore a dir poco allo sbando, tuttavia non è lecito neppure che esso taccia come corpo morto tace.

    https://www.imolaoggi.it/2021/05/04/csm-feltri-quirinale-tace-corpo-morto/
    La gente avverte sulla propria pelle il peso di certi scandali e si domanda perché la politica non provveda a dare una ripulita all’ambiente chiacchierato dei giudici, da troppo tempo travolti da sospetti. La vicenda di Palamara è emblematica. Il libro di Alessandro Sallusti che la narra per filo e per segno ha fatto un buco nell’acqua. Il volume ha venduto una montagna di copie, prova che il popolo non è indifferente al tema giudiziario. Nessuno fa chiarezza, neppure il Quirinale – Nonostante ciò non c’è stata una sola autorità che sia intervenuta per compiere un minimo di chiarezza. Nemmeno il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, pur essendo il numero uno della magistratura, ha fatto sentire la propria voce in materia, come se il marasma denunciato dal suddetto Palamara non lo sfiorasse affatto. In quale maniera si motiva codesta noncuranza riguardo a una questione tanto delicata quanto burrascosa? Non abbiamo parole, ma solamente parolacce. Quirinale tace come corpo morto L’importante è che a nessuno venga in mente di istituire una commissione parlamentare di inchiesta, l’ennesima inutile da quando esiste la Repubblica. Siamo tutti consapevoli che deputati e senatori sono capaci soltanto di parlare a vuoto. Intanto attendiamo un segnale dal Quirinale che non può sopportare ancora a lungo di assistere allo sfacelo in atto. Non ritengo debba intervenire in chiave poliziesca per porre ordine in un settore a dir poco allo sbando, tuttavia non è lecito neppure che esso taccia come corpo morto tace. https://www.imolaoggi.it/2021/05/04/csm-feltri-quirinale-tace-corpo-morto/
    1
    0 Comments 1 Shares
No data to show
No data to show
No data to show
No data to show
No data to show