• TEMPESTA DI SOROS: Il premier sloveno provoca l'indignazione dell'UE bollando gli eurodeputati come "burattini di Soros"馃搸

    Janez Jansa ha twittato un'immagine che mostra George Soros al centro circondato da attuali ed ex eurodeputati dal titolo: "13 dei 226 noti burattini di Soros nel Parlamento europeo".

    Jansa è stato accusato di diffondere l'antisemitismo, con l'eurodeputato verde tedesco Daniel Freund che ha affermato che "spaccia teorie cospirative antisemite in stile Orban".

    Il tweet è stato poi cancellato.

    ###

    https://t.me/georgenews | @GEORGENEWS
    TEMPESTA DI SOROS: Il premier sloveno provoca l'indignazione dell'UE bollando gli eurodeputati come "burattini di Soros"馃搸 Janez Jansa ha twittato un'immagine che mostra George Soros al centro circondato da attuali ed ex eurodeputati dal titolo: "13 dei 226 noti burattini di Soros nel Parlamento europeo". Jansa è stato accusato di diffondere l'antisemitismo, con l'eurodeputato verde tedesco Daniel Freund che ha affermato che "spaccia teorie cospirative antisemite in stile Orban". Il tweet è stato poi cancellato. ### https://t.me/georgenews | @GEORGENEWS
    0 Comments 0 Shares
  • Su Twitter puoi rimuovere i follower senza che se ne accorgano
    #Twitter #follower #post #Tweet #socialmedia
    https://guruhitech.com/su-twitter-puoi-rimuovere-i-follower-senza-che-se-ne-accorgano/
    Su Twitter puoi rimuovere i follower senza che se ne accorgano #Twitter #follower #post #Tweet #socialmedia https://guruhitech.com/su-twitter-puoi-rimuovere-i-follower-senza-che-se-ne-accorgano/
    0 Comments 0 Shares
  • La Clinton commenta la sua ultima intervista rilasciata per The Atlantic, la rivista di proprietà della vedova di Steve Jobs che collabora strettamente con il CFR finanziato dalla famiglia Rockefeller. La Clinton esprime molta preoccupazione per un ritorno al potere di Trump e una conseguente perdita del partito democratico in entrambi i rami del Congresso. Per descrivere meglio la situazione del governo occulto di Washington, la Clinton ricorre alla metafora della rana gettara nell'acqua bollente. Hillary scrive letteralmente che "stiamo bollendo". Questo tweet ha tutta l'aria di essere un vero e messaggio di emergenza lanciato da Hillary Clinton. È alquanto probabile che questa sia anche una richiesta di aiuto per quello che riguarda il rinvio a giudizio del suo avvocato, Michael Sussman. L'inchiesta di Durham punta dritto proprio a lei, a Hillary Clinton. La Clinton ha pertanto lanciato un SOS. Il deep state è a rischio di crollo imminente.
    La Clinton commenta la sua ultima intervista rilasciata per The Atlantic, la rivista di proprietà della vedova di Steve Jobs che collabora strettamente con il CFR finanziato dalla famiglia Rockefeller. La Clinton esprime molta preoccupazione per un ritorno al potere di Trump e una conseguente perdita del partito democratico in entrambi i rami del Congresso. Per descrivere meglio la situazione del governo occulto di Washington, la Clinton ricorre alla metafora della rana gettara nell'acqua bollente. Hillary scrive letteralmente che "stiamo bollendo". Questo tweet ha tutta l'aria di essere un vero e messaggio di emergenza lanciato da Hillary Clinton. È alquanto probabile che questa sia anche una richiesta di aiuto per quello che riguarda il rinvio a giudizio del suo avvocato, Michael Sussman. L'inchiesta di Durham punta dritto proprio a lei, a Hillary Clinton. La Clinton ha pertanto lanciato un SOS. Il deep state è a rischio di crollo imminente.
    1
    0 Comments 1 Shares
  • Cesare Sacchetti

    Soffermatevi a leggere questo tweet di Hillary Clinton. La Clinton commenta la sua ultima intervista rilasciata per The Atlantic, la rivista di proprietà della vedova di Steve Jobs che collabora strettamente con il CFR finanziato dalla famiglia Rockefeller. La Clinton esprime molta preoccupazione per un ritorno al potere di Trump e una conseguente perdita del partito democratico in entrambi i rami del Congresso. Per descrivere meglio la situazione del governo occulto di Washington, la Clinton ricorre alla metafora della rana gettara nell'acqua bollente. Hillary scrive letteralmente che "stiamo bollendo". Questo tweet ha tutta l'aria di essere un vero e messaggio di emergenza lanciato da Hillary Clinton. È alquanto probabile che questa sia anche una richiesta di aiuto per quello che riguarda il rinvio a giudizio del suo avvocato, Michael Sussman. L'inchiesta di Durham punta dritto proprio a lei, a Hillary Clinton. La Clinton ha pertanto lanciato un SOS. Il deep state è a rischio di crollo imminente.
    Cesare Sacchetti
    Cesare Sacchetti Soffermatevi a leggere questo tweet di Hillary Clinton. La Clinton commenta la sua ultima intervista rilasciata per The Atlantic, la rivista di proprietà della vedova di Steve Jobs che collabora strettamente con il CFR finanziato dalla famiglia Rockefeller. La Clinton esprime molta preoccupazione per un ritorno al potere di Trump e una conseguente perdita del partito democratico in entrambi i rami del Congresso. Per descrivere meglio la situazione del governo occulto di Washington, la Clinton ricorre alla metafora della rana gettara nell'acqua bollente. Hillary scrive letteralmente che "stiamo bollendo". Questo tweet ha tutta l'aria di essere un vero e messaggio di emergenza lanciato da Hillary Clinton. È alquanto probabile che questa sia anche una richiesta di aiuto per quello che riguarda il rinvio a giudizio del suo avvocato, Michael Sussman. L'inchiesta di Durham punta dritto proprio a lei, a Hillary Clinton. La Clinton ha pertanto lanciato un SOS. Il deep state è a rischio di crollo imminente. Cesare Sacchetti
    0 Comments 0 Shares
  • Cesare Sacchetti

    Soffermatevi a leggere questo tweet di Hillary Clinton. La Clinton commenta la sua ultima intervista rilasciata per The Atlantic, la rivista di proprietà della vedova di Steve Jobs che collabora strettamente con il CFR finanziato dalla famiglia Rockefeller. La Clinton esprime molta preoccupazione per un ritorno al potere di Trump e una conseguente perdita del partito democratico in entrambi i rami del Congresso. Per descrivere meglio la situazione del governo occulto di Washington, la Clinton ricorre alla metafora della rana gettara nell'acqua bollente. Hillary scrive letteralmente che "stiamo bollendo". Questo tweet ha tutta l'aria di essere un vero e messaggio di emergenza lanciato da Hillary Clinton. È alquanto probabile che questa sia anche una richiesta di aiuto per quello che riguarda il rinvio a giudizio del suo avvocato, Michael Sussman. L'inchiesta di Durham punta dritto proprio a lei, a Hillary Clinton. La Clinton ha pertanto lanciato un SOS. Il deep state è a rischio di crollo imminente.
    Cesare Sacchetti
    Cesare Sacchetti Soffermatevi a leggere questo tweet di Hillary Clinton. La Clinton commenta la sua ultima intervista rilasciata per The Atlantic, la rivista di proprietà della vedova di Steve Jobs che collabora strettamente con il CFR finanziato dalla famiglia Rockefeller. La Clinton esprime molta preoccupazione per un ritorno al potere di Trump e una conseguente perdita del partito democratico in entrambi i rami del Congresso. Per descrivere meglio la situazione del governo occulto di Washington, la Clinton ricorre alla metafora della rana gettara nell'acqua bollente. Hillary scrive letteralmente che "stiamo bollendo". Questo tweet ha tutta l'aria di essere un vero e messaggio di emergenza lanciato da Hillary Clinton. È alquanto probabile che questa sia anche una richiesta di aiuto per quello che riguarda il rinvio a giudizio del suo avvocato, Michael Sussman. L'inchiesta di Durham punta dritto proprio a lei, a Hillary Clinton. La Clinton ha pertanto lanciato un SOS. Il deep state è a rischio di crollo imminente. Cesare Sacchetti
    0 Comments 0 Shares
  • Corvelva:
    Twitter ha recentemente sospeso l'account di Luigi Warren, apparentemente per aver violato le Regole di Twitter. Il tweet ora penalizzato di Warren esprimeva le sue opinioni sul fatto che la proteina spike venga rilasciata da persone vaccinate con vaccini mRNA.

    Per chi non lo sapesse, Luigi Warren è l'attuale presidente e CEO di Cellular Reprogramming, una società di biotecnologie con sede in California. Ancora più importante, Warren è rinomato per il suo lavoro con Derrick Rossi, il co-fondatore della famosa azienda di biotecnologie Moderna.

    Nel 2010, Luigi e Derrick hanno lavorato insieme per essere i primi a descrivere la riprogrammazione basata sull'mRNA in un documento innovativo in Cell Stem Cell, intitolato Riprogrammazione altamente efficiente alla pluripotenza e differenziazione diretta delle cellule umane con mRNA sintetico modificato. Il lavoro è stato nominato una delle prime dieci scoperte scientifiche del 2010 dalla rivista Science, nonché una delle dieci migliori scoperte mediche
    Corvelva: Twitter ha recentemente sospeso l'account di Luigi Warren, apparentemente per aver violato le Regole di Twitter. Il tweet ora penalizzato di Warren esprimeva le sue opinioni sul fatto che la proteina spike venga rilasciata da persone vaccinate con vaccini mRNA. Per chi non lo sapesse, Luigi Warren è l'attuale presidente e CEO di Cellular Reprogramming, una società di biotecnologie con sede in California. Ancora più importante, Warren è rinomato per il suo lavoro con Derrick Rossi, il co-fondatore della famosa azienda di biotecnologie Moderna. Nel 2010, Luigi e Derrick hanno lavorato insieme per essere i primi a descrivere la riprogrammazione basata sull'mRNA in un documento innovativo in Cell Stem Cell, intitolato Riprogrammazione altamente efficiente alla pluripotenza e differenziazione diretta delle cellule umane con mRNA sintetico modificato. Il lavoro è stato nominato una delle prime dieci scoperte scientifiche del 2010 dalla rivista Science, nonché una delle dieci migliori scoperte mediche
    0 Comments 0 Shares
  • SAVIANO E L'IGNOBILE FIGURACCIA SU CUBA
    Roberto Saviano è costretto a fare retromarcia cancellando il suo vergognoso tweet contro Cuba. Senza nemmeno degnarsi di una rettifica, di scusarsi con i suoi followers in buona fede che nei fatti ha cercato di ingannare. Infatti nel tweet di Saviano veniva ritratta una donna cubana, Betty Pairol, in piazza armata della propria bandiera cubana. Prima dello scrittore strabico che vede violazioni della democrazia solo tra i paesi non allineati con l’agenda di Washington, già l’agenzia per i diritti umani dell’ONU aveva pubblicato una foto della donna cubana in un post dove veniva attaccato il governo facendo così passare l’idea che Betty Pairol fosse scesa in piazza per protestare contro il governo socialista cubano. Resasi conto della manipolazione, Betty Pairol, aveva protestato contestando l’utilizzo distorto e manipolatorio della sua immagine. La donna era infatti scesa sì in piazza, ma a sostegno della Rivoluzione oggetto di attacchi. (continua su L'Antidiplomatico)
    SAVIANO E L'IGNOBILE FIGURACCIA SU CUBA Roberto Saviano è costretto a fare retromarcia cancellando il suo vergognoso tweet contro Cuba. Senza nemmeno degnarsi di una rettifica, di scusarsi con i suoi followers in buona fede che nei fatti ha cercato di ingannare. Infatti nel tweet di Saviano veniva ritratta una donna cubana, Betty Pairol, in piazza armata della propria bandiera cubana. Prima dello scrittore strabico che vede violazioni della democrazia solo tra i paesi non allineati con l’agenda di Washington, già l’agenzia per i diritti umani dell’ONU aveva pubblicato una foto della donna cubana in un post dove veniva attaccato il governo facendo così passare l’idea che Betty Pairol fosse scesa in piazza per protestare contro il governo socialista cubano. Resasi conto della manipolazione, Betty Pairol, aveva protestato contestando l’utilizzo distorto e manipolatorio della sua immagine. La donna era infatti scesa sì in piazza, ma a sostegno della Rivoluzione oggetto di attacchi. (continua su L'Antidiplomatico)
    1
    0 Comments 1 Shares
  • SAVIANO E L'IGNOBILE FIGURACCIA SU CUBA
    Roberto Saviano è costretto a fare retromarcia cancellando il suo vergognoso tweet contro Cuba. Senza nemmeno degnarsi di una rettifica, di scusarsi con i suoi followers in buona fede che nei fatti ha cercato di ingannare. Infatti nel tweet di Saviano veniva ritratta una donna cubana, Betty Pairol, in piazza armata della propria bandiera cubana. Prima dello scrittore strabico che vede violazioni della democrazia solo tra i paesi non allineati con l’agenda di Washington, già l’agenzia per i diritti umani dell’ONU aveva pubblicato una foto della donna cubana in un post dove veniva attaccato il governo facendo così passare l’idea che Betty Pairol fosse scesa in piazza per protestare contro il governo socialista cubano. Resasi conto della manipolazione, Betty Pairol, aveva protestato contestando l’utilizzo distorto e manipolatorio della sua immagine. La donna era infatti scesa sì in piazza, ma a sostegno della Rivoluzione oggetto di attacchi. (continua su L'Antidiplomatico)
    SAVIANO E L'IGNOBILE FIGURACCIA SU CUBA Roberto Saviano è costretto a fare retromarcia cancellando il suo vergognoso tweet contro Cuba. Senza nemmeno degnarsi di una rettifica, di scusarsi con i suoi followers in buona fede che nei fatti ha cercato di ingannare. Infatti nel tweet di Saviano veniva ritratta una donna cubana, Betty Pairol, in piazza armata della propria bandiera cubana. Prima dello scrittore strabico che vede violazioni della democrazia solo tra i paesi non allineati con l’agenda di Washington, già l’agenzia per i diritti umani dell’ONU aveva pubblicato una foto della donna cubana in un post dove veniva attaccato il governo facendo così passare l’idea che Betty Pairol fosse scesa in piazza per protestare contro il governo socialista cubano. Resasi conto della manipolazione, Betty Pairol, aveva protestato contestando l’utilizzo distorto e manipolatorio della sua immagine. La donna era infatti scesa sì in piazza, ma a sostegno della Rivoluzione oggetto di attacchi. (continua su L'Antidiplomatico)
    0 Comments 0 Shares
  • Cesare Sacchetti : Se avete lo stomaco necessario per farlo, vi suggerisco di leggere questo articolo firmato da Fiona Hill, una ex assistente alla Casa Bianca sotto Trump. L'articolo è stato pubblicato dalla rivista Foreign Affairs che è edita dal Council on Foreign Relations, il think-tank finanziato dai Rockefeller che ha deciso praticamente ogni presidente americano in anticipo dal 1921 in poi, salvo Trump. L'articolo è una patetica riesumazione della bufala del Russiagate per tentare ancora di veicolare la ridicola teoria che Trump è "colluso" con Mosca. La Hill definisce la bufala del Russiagate come autentica e al tempo stesso liquida il vero scandalo che vede coinvolta Hillary Clinton nel golpe contro Donald Trump.

    Quello che comunque è più interessante in questo profluvio di falsità è il vero e proprio terrore del CFR riguardo al fatto che Trump e Putin si stimino reciprocamente. Per decenni, la cabala mondialista ha cercato di isolare e provocare la Russia che ha rappresentato e tuttora rappresenta il più solido bastione contro il Nuovo Ordine Mondiale. Il piano del deep state di Washington era quello di mettere Hillary Clinton alla Casa Bianca per poi aumentare le tensioni contro il Cremlino fino ad arrivare ad uno scontro armato. La stessa Clinton durante la sua campagna elettorale aveva scritto un tweet nel quale affermava chiaramente che se il presidente dà l'ordine di eseguire un attacco nucleare, la catena di comando militare deve eseguire quell'ordine.

    Quel tweet aveva tutta l'aria di un avvertimento ai militari americani che erano e sono contrari ad una guerra contro la Russia che precipiterebbe l'umanità in un olocausto nucleare. L'elezione di Trump ha mandato in fumo i loro piani e l'attuale presidenza Biden non ha risolto i loro problemi perché non sono loro a controllarlo. Il mondialismo ha una vera e propria ossessione sull'alleanza tra Trump e Putin. Il mondialismo è perfettamente consapevole che se Stati Uniti e Russia sono alleati non c'è alcuna possibilità di dare vita al Nuovo Ordine Mondiale.
    https://www.foreignaffairs.com/articles/united-states/2021-09-27/kremlins-strange-victory
    Cesare Sacchetti : Se avete lo stomaco necessario per farlo, vi suggerisco di leggere questo articolo firmato da Fiona Hill, una ex assistente alla Casa Bianca sotto Trump. L'articolo è stato pubblicato dalla rivista Foreign Affairs che è edita dal Council on Foreign Relations, il think-tank finanziato dai Rockefeller che ha deciso praticamente ogni presidente americano in anticipo dal 1921 in poi, salvo Trump. L'articolo è una patetica riesumazione della bufala del Russiagate per tentare ancora di veicolare la ridicola teoria che Trump è "colluso" con Mosca. La Hill definisce la bufala del Russiagate come autentica e al tempo stesso liquida il vero scandalo che vede coinvolta Hillary Clinton nel golpe contro Donald Trump. Quello che comunque è più interessante in questo profluvio di falsità è il vero e proprio terrore del CFR riguardo al fatto che Trump e Putin si stimino reciprocamente. Per decenni, la cabala mondialista ha cercato di isolare e provocare la Russia che ha rappresentato e tuttora rappresenta il più solido bastione contro il Nuovo Ordine Mondiale. Il piano del deep state di Washington era quello di mettere Hillary Clinton alla Casa Bianca per poi aumentare le tensioni contro il Cremlino fino ad arrivare ad uno scontro armato. La stessa Clinton durante la sua campagna elettorale aveva scritto un tweet nel quale affermava chiaramente che se il presidente dà l'ordine di eseguire un attacco nucleare, la catena di comando militare deve eseguire quell'ordine. Quel tweet aveva tutta l'aria di un avvertimento ai militari americani che erano e sono contrari ad una guerra contro la Russia che precipiterebbe l'umanità in un olocausto nucleare. L'elezione di Trump ha mandato in fumo i loro piani e l'attuale presidenza Biden non ha risolto i loro problemi perché non sono loro a controllarlo. Il mondialismo ha una vera e propria ossessione sull'alleanza tra Trump e Putin. Il mondialismo è perfettamente consapevole che se Stati Uniti e Russia sono alleati non c'è alcuna possibilità di dare vita al Nuovo Ordine Mondiale. https://www.foreignaffairs.com/articles/united-states/2021-09-27/kremlins-strange-victory
    WWW.FOREIGNAFFAIRS.COM
    The Kremlin’s Strange Victory
    How Putin exploits American dysfunction and fuels American decline.
    0 Comments 0 Shares
  • https://twitter.com/townhallcom/status/1442539882165981191?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1442545364800786446%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es3_&ref_url=https%3A%2F%2Fproudamerican.site%2Fjoe-biden-gets-covid-booster-jab-does-this-look-real-to-you%2F
    https://twitter.com/townhallcom/status/1442539882165981191?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1442545364800786446%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es3_&ref_url=https%3A%2F%2Fproudamerican.site%2Fjoe-biden-gets-covid-booster-jab-does-this-look-real-to-you%2F
    1 Comments 0 Shares
No data to show
No data to show
No data to show
No data to show